L’attesa e prevista nevicata è arrivata. I primi fiocchi hanno iniziato a cadere nel primo pomeriggio di ieri a quote medio-alte, fino a raggiungere il fondovalle. Oggi, dopo un inizio di giornata coperto e con precipitazioni, è previsto un miglioramento.

Dopo quasi due mesi di assenza di precipitazioni, però, le piogge di queste ore non saranno sufficienti a placare la grande siccità che minaccia, in prospettiva, l’agricoltura intensiva.

L’ultima precipitazione “seria” si è registrata a dicembre: il lago d’Iseo si trova alle prese con un inverno siccitoso e un abbassamento del livello dell’acqua misurato a Sarnico di oltre mezzo metro: dai 41 centimetri del primo gennaio scorso ai 14 centimetri sotto lo zero idrometrico delle ultime ore.

A gioire sono le stazioni sciistiche, dal Tonale a Montecampione (foto) passando per Borno, che hanno visto imbiancare le piste e soprattutto il paesaggio tutto intorno. Una stagione che prosegue con ottimi risultati, quella dello sci, nonostante le condizioni meteo critiche e le restrizioni dettate dalla pandemia.

Share This