Mentre a valle scendeva copiosa la pioggia, ad aprile e maggio il ghiacciaio Presena e l’Adamello hanno beneficiato dell’insolita nevicata che li ha ricoperti.

E se a goderne non sono stati gli sciatori, con la stagione ormai chiusa, pazienza: secondo la campagna di misurazione annuale del Centro nivometereologico di Arpa Lombardia le nevicate fuori stagione hanno permesso un accumulo di neve tale per cui, sul Presena, la riserva idrica è la più alta mai raggiunta negli ultimi anni: ben + 186% rispetto alla media dal 2006 al 2015.

Buoni anche i valori registrati sull’Adamello, con una coltre di neve tra gli 11 ed i 16 metri. Proprio per preservare questi numeri, è in corso l’ormai tradizionale posa estiva dei teli geotessili sul Presena da parte della società Carosello, che aiuterà il ghiacciaio a mantenere una buona parte di neve ed a facilitare, così, l’apertura della prossima stagione sciistica.

Share This