Mancano ormai pochi chilometri per la conclusione dell’avventura, l’ennesima, messa in campo dalla Polisportiva Disabili di Vallecamonica in occasione dei propri trent’anni. Dopo aver festeggiato questo traguardo con una cena alla presenza di atleti, amici e volontari, l’Associazione presieduta da Gigliola Frassa ed Angelo Martinoli ha deciso di rimettersi in viaggio, questa volta per uno dei percorsi più famosi al mondo, ovvero il Cammino di Santiago.

Due atleti della Polisportiva, Mirco Bressanelli ed Andrea Ghirardi, sono partiti rispettivamente in handbike ed in bici sabato 18 giugno: obiettivo percorrere i 1.100 km del tracciato attraverso ogni anno da migliaia di persone in otto giorni.

Una sfida, sì, ma anche un modo per trasmettere a tutti il messaggio che la disabilità non deve essere un limite, e che lo sport è per tutti, così come la possibilità di compiere qualsiasi impresa. I due atleti sono accompagnati nel loro viaggio da una delegazione della Polisportiva composta da Matteo Gregorini (che li affianca in bicicletta), Pietro Felloni, Leonice Bellesi e Veronica Rizzi.

Dopo la benedizione di don Battista Dassa, il gruppo è partito, sostando lungo il percorso in alcuni ostelli. La destinazione è ormai vicina, e per la Polisportiva sarà un’altra missione compiuta a favore dell’inclusione e dello sport.

Share This