Anche a Darfo Boario Terme è entrata a regime la raccolta puntuale dei rifiuti. Con la conclusione dell’ultimo step, che ha riguardato le frazioni di Boario, Angone, Erbanno e Gorzone, da martedì tutto il Comune è coperto da questo servizio, già presente in numerosi altri Comuni della Vallecamonica.

Ma se altrove il passaggio è stato più rapido, in un territorio così vasto come quello di Darfo si è dovuto inevitabilmente procedere per gradi. Così, i primi a passare alla raccolta puntuale sono stati i residenti di Bessimo, Corna, Fucine, Pellalepre, Capodilago; quindi quelli di Darfo e Montecchio ed infine, appunto, quelli di Boario, Angone, Erbanno e Gorzone.

In tutti i casi, la cittadinanza è stata prima informata con degli incontri ad hoc, poi si è passati ad una fase sperimentale ed infine al passaggio vero e proprio. In questo modo, Darfo ha rivisto il sistema di raccolta dei rifiuti, puntando su un modello che prevede l’esposizione del bidone verde per l’indifferenziata e la lettura della relativa utenza tramite un chip. Superato il numero di svuotamenti inclusi nella tariffa annuale, si procederà con un incremento in bolletta.

Un modo anche per incentivare i residenti ad effettuare la differenziata ed a riciclare di più, in un’ottica di rispetto dell’ambiente che coinvolge tutti. “Tanto più le famiglie saranno collaborative e sensibili sul tema”, spiega Attilio Cristini, Vicesindaco ed Assessore all’Ambiente, “tanto maggiori saranno i vantaggi per la comunità sia in termini di sostenibilità che di risparmio economico”.

Secondo Ezio Mondini, sindaco di Darfo, il Comune “si sta distinguendo per la quantità e qualità della raccolta differenziata sottolineando l’impegno dei cittadini nei confronti della difesa dell’ambiente e questo ci inorgoglisce”. Chi non avesse ancora ritirato gli appositi contenitori può farlo il mercoledì e il venerdì dalle ore 10:00 alle 12:00 presso il magazzino comunale in Via Gregorini, nei pressi del Cimitero di Corna.

Share This