Le biglietterie delle stazioni bresciane non chiuderanno.

 

La rassicurazione arriva direttamente dalla Regione Lombardia, a seguito delle voci circolate nelle settimane scorse a proposito di un piano che avrebbe dovuto chiuderne alcune in tutta la Regione, comprese in Vallecamonica quelle di Iseo e di Edolo.

La Regione non accetta una simile ipotesi e lo fa sapere tramite un comunicato, in cui specifica che il Pirellone ‘si opporrà ad eventuali progetti di chiusura delle biglietterie ferroviarie sul territorio lombardo’. ‘La Regione’, prosegue la nota, ‘considera la presenza del bigliettaio un antidoto alla desertificazione delle stazioni, un punto di riferimento per gli utenti che devono acquistare biglietti e abbonamenti e un deterrente per i criminali, contribuendo a rendere più vivi e sicuri in particolare gli scali ferroviari medio-piccoli’.

Nessun rischio, quindi, per le stazioni bresciane. La Regione sottolinea inoltre che Trenord, in caso di chiusura di una biglietteria, ha l’obbligo di comunicarlo con tre mesi di anticipo ma, conclude, non c’è per ora nessun rischio, essendo ‘le biglietterie un servizio storicamente garantito e che tale deve rimanere’.

Share This