Un operaio di 20 anni di Breno è rimasto ferito in un incidente sul lavoro avvenuto martedì pomeriggio intorno alle ore 17:30 nella Bergamasca. Il giovane, al lavoro per la ditta Baffelli Costruzioni di Malegno, si trovava con un collega sulla strada sterrata della provinciale 129 al confine tra i Comuni di Morengo e Pagazzano.

La ditta ha il subappalto dell’Enel per i lavori sulle linee elettriche: i due operai stavano quindi sistemando un palo della luce rimasto danneggiato a causa della neve, motivo per cui si era verificato un blackout nella zona di Morengo. Il pick-up su cui erano a bordo –e su cui erano state montate le catene da neve-, però, è rimasto impantanato nel fango e nel ghiaccio: per farlo muovere, mentre il collega era al volante, il 20enne camuno ha iniziato a spingerlo.

Una delle due ruote con le catene, però, si è agganciata al suo piede, tranciandolo di netto. Le sue urla hanno subito attirato i colleghi, che hanno chiamato i soccorsi: sul posto è così giunta un’automedica ed un’ambulanza da Romano. Il giovane, rimasto sempre cosciente, è stato trasferito all’ospedale di Melegnano, dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico e dove ora è ricoverato con prognosi riservata. Dei rilievi si sono occupati i carabinieri di Treviglio e di Urgnano.

[Foto da Eco di Bergamo]

Share This