Non solo Ponte di Legno Tonale: è stata una stagione sciistica da record anche per Borno e Montecampione.

Sull’Altopiano del Sole l’inverno è stato lungo e proficuo: la stagione si è aperta all’Immacolata e è finita a Pasquetta. L’andamento positivo è stato comprovato anzitutto dal forte aumento delle presenze, che sfiorano i 50 mila primi accessi, il risultato migliore degli ultimi dieci anni. La stazione si è aperta anche agli scialpinisti con percorsi e serate a tema e la possibilità, con la nuova apertura a gestione diretta, di far riferimento al rifugio Monte Altissimo che si è rivelata un successo.

Nella bella stagione non ci saranno solo gli impianti e il rifugio aperti ma anche percorsi per le mountain bike e una stagione di eventi che si aprirà il 23 giugno con la Monte Altissimo Sky bike, unica cronoscalata inserita nel circuito dell’Orobie cup.

Anche a Montecampione hanno appena archiviato una stagione come non se ne vedevano da tempo, nonostante sia iniziata piuttosto tardi. Chiusi gli impianti, Ski Area di fronte ai numeri dell’affluenza può affermare di aver fatto tornare l’interesse verso la località sciistica della bassa Valle.

Adesso la stagione turistica continua con altre attrazioni: a fine aprile la manifestazione di enduro “Onore al capitano”, un trofeo delle nazioni che attirerà migliaia di appassionati nel ricordo di Augusto Taiocchi. Torneranno le gare di sci d’erba, che già lo scorso anno sono servite a lanciare Montecampione in questo settore. Un’altra promessa è l’estensione del periodo di apertura estiva della seggiovia Corniolo. L’esperimento dell’agosto scorso, durato una decina di giorni, è stato un successo e la sua riproposizione è quasi certa.

Share This