Il Ghiacciaio del Mandrone, sul massiccio dell’Adamello, ha molto da raccontare in termini di ambiente e clima: con i suoi 270 metri di ghiaccio rappresenta un vero e proprio archivio della storia ambientale e umana delle Alpi Italiane, e in particolare della Lombardia.

Nella conferenza stampa svoltasi a Breno mercoledì è stato dato l’annuncio ufficiale: il 6 aprile prenderà il via, con l’allestimento del Campo Base e la preparazione alla perforazione del Ghiacciaio – che durerà circa tre settimane – il progetto “ADA 270”, che prevede l’estrazione di una “carota” di ghiaccio di 270 metri, che sarà poi destinata ad analisi e misurazioni da parte del team scientifico per andare a ricostruire gli ultimi 200-300 anni della storia climatica e ambientale dell’area alpina.

Lo studio permetterà di rilevare per la prima volta il profilo di temperature del ghiaccio e allungamenti e deformazioni che si presenteranno sulla verticale del foro di perforazione. In tal modo si potranno rilevare gli effetti del cambiamento climatico e delle sue conseguenze su territorio, ambiente e disponibilità idrica attuale e futura. Si studieranno inoltre le informazioni biologiche, geologiche e chimiche presenti.

A presentare il progetto, nella sede della Comunità Montana di Vallecamonica – collegata con la sede di Regione Lombardia e della Fondazione Lombardia per l’Ambiente – i partner pubblici e privati che hanno convogliato competenze, scelte politiche, expertise e risorse per rendere possibile il progetto “ADA 270”: Regione Lombardia, Fondazione Lombardia per l’Ambiente, Comunità Montana della Valcamonica e Parco Adamello (partner istituzionali e finanziatori del progetto), Università Bicocca, Politecnico di Milano, Land & Cogeo (partner tecnici e scientifici attuatori, coordinati da Fondazione Lombardia per l’Ambiente), Edison, Valcamonica Servizi e Acqua Surgiva (sponsor privati), alla presenza di Serena Morgani, sindaco di Saviore dell’Adamello, Comune dove si svolgerà il progetto.

I dati raccolti verranno conservati e saranno a disposizione per molti nuovi studi che, grazie a questa operazione senza precedenti, potranno essere avviati.

Share This