La diciassettesima edizione della Summer School dell’Istituto Iseo è rimandata a causa dell’emergenza sanitaria.  Nata nel 2004, anche quest’anno (era in programma dal 13 al 20 giugno) avrebbe portato sul Sebino una settantina di laureati in Economia provenienti da università di tutto il mondo.

Sono stati 18 i Premi Nobel che hanno insegnato alla scuola estiva, e per l’edizione 2020 erano attesi Peter Diamond (Nobel 2010), Michael Spence (Nobel 2001) e Riccardo Valentini, che nel 2007 ha vinto il Nobel per la Pace con l’Intergovernmental Panel on Climate Change.

L’Istituto Iseo, d’intesa con l’Università degli Studi di Brescia, ha nel frattempo dato il via a un progetto intitolato “Nobels, Economists and Scientists for Covid-19”, con lo scopo di riunire contributi di premi Nobel, economisti, accademici e scienziati sulle conseguenze economiche (e non solo) che la diffusione del coronavirus avrà sulla comunità internazionale. Sui siti dell’istituto e dell’Università di Brescia si trovano a tal porposito articoli, saggi e video.

In base all’andamento della crisi sanitaria l’Istituto potrebbe organizzare per la prima volta un’edizione invernale del suo corso con una platea di partecipanti ridotta per evitare assembramenti.

Share This