Da un po’ di tempo si parla dell’istituzione di un inno della Vallecamonica. Di recente le ipotesi si sono fatte più concrete, con l’uscita del libro “Oh, che bel fior! Origine e storia dell’inno della Vallecamonica” a cura di Francesco Gheza. Nel testo, che fa parte del progetto Maraèa della Comunità Montana, si parla di un canto composto prima come creazione poetica e successivamente accompagnato dalle note musicali, che viene proposto quale canzone distintiva dell’identità dei camuni.

Ma c’è chi vuol fare di più: l’indirizzo musicale del Liceo Golgi ha lanciato un concorso di composizione originale per banda e per le categorie “Compositori” e “Studenti”, proprio per creare un inno della Vallecamonica.

Ai compositori viene chiesto di realizzare un brano strumentale originale, con difficoltà di esecuzione media, mentre agli studenti la trascrizione di un’aria d’opera per voce solista e banda, sempre di media difficoltà. Le partiture dovranno pervenire entro il 5 maggio a concorsointernazionalecomposizionebandistica@liceogolgi.it

I vincitori saranno proclamati il 14 maggio. Il primo premio dei compositori è tremila euro, con targa ed esecuzione del brano nella Rassegna bandistica 2022 del liceo Golgi alle Terme di Boario e a Breno. I brani migliori saranno pubblicati dalla casa editrice Eufonia. Per gli studenti il primo classificato riceverà 500 euro, con targa, pubblicazione con la Eufonia ed esecuzione del brano nella Rassegna.

Share This