Dal calciatore alla casalinga, in Vallecamonica da decenni il punto di riferimento per chi si procurava slogature o aveva problemi alle articolazioni era Brigida De Pari, chiamata da tutti semplicemente “La Brigida“. La sua era una dote innata, non certo una specializzazione medica.

Originaria di Sonico, era una donna pratica e schietta, che riceveva nella sua abitazione del Badetto (e prima ancora di Nadro) e che con le sue manipolazioni “aggiustava” caviglie, polsi, spalle. Era conosciuta per l’abilità delle sue mani, grazie alle quali ha individuato e tante volte risolto svariati problemi fisici.

Lunedì la notizia della sua scomparsa, all’età di 82 anni, in seguito a una malattia, si è rapidamente diffusa tra i tantissimi camuni che la conoscevano; questo mercoledì alle 15:00 nella chiesa parrocchiale di Nadro saranno numerosi a darle l’ultimo saluto e a stringersi attorno ai figli Elena e Italo, ai suoi nipoti e alla sua famiglia.

Share This