Un ritorno in corsia vale una festa. Così, domenica scorsa, l’Abio camuna ha voluto celebrare il via libera che consentirà ai propri volontari di poter tornare ad allietare le giornate dei bambini ricoverati nell’Ospedale di Esine e delle loro famiglie, dopo due anni di divieti a causa della pandemia.

Per farlo, ha chiesto la collaborazione del Caffé del Corso di Boario, diventato location, per un pomeriggio, di una giornata di festa, occasione per celebrare la ripresa delle attività in corsia, ma anche per presentare le associazioni con cui Abio collabora sul territorio, ovvero Leggo per te, Risvegliati vip onlus e Molly’s Kitchen.

Zucchero filato, caldarroste, mela brulè e cioccolata calda hanno allietato la giornata ed ingolosito i partecipanti all’evento. Per i bambini, poi, erano presenti clown, truccatori, animazioni e bolle di sapone. L’Abio camuna (con sede ad Esine) è la sezione locale dell’Associazione per il Bambino In Ospedale, che dal 1978 opera in tutta Italia per dare conforto e un po’ di sollievo ai piccoli pazienti dei nosocomi ed aiutare le famiglie: numerose le attività organizzate all’interno degli ospedali, ferme ormai da due anni e che, ora, potranno finalmente riprendere grazie anche alle donazioni di chiunque voglia dare una mano a rendere possibile il lavoro dei volontari.

Share This