Dopo un settembre scarso di piogge, i livelli del lago d’Iseo sono sotto la media stagionale, ma la situazione non è critica.

 

L’altezza sullo zero idrometrico alla diga di Sarnico è di meno 3,3 centimetri, con un deflusso nell’Oglio di 37,7 metri cubi a secondo, mentre l’afflusso è di 33,3 metri cubi al secondo. Tenendo il livello sotto lo zero si potranno accogliere le piogge autunnali più agevolmente, riducendo il rischio di esondazioni.

La situazione, inoltre, è favorevole anche per iniziare il processo di eradicazione della Vallisneria spiralis, dopo lo slittamento dell’anno scorso. Giuseppe Faccanoni, presidente dell’Autorità di Bacino, spiega che è tutto pronto e che si potrà partire quando la provincia di Bergamo chiuderà l’istruttoria.

Share This