Il gruppo subacqueo North central divers ha recuperato dalle acque del lago d’Iseo la ventesima rete fantasma.

È successo una ventina di giorni fa in collaborazione con la Guardia costiera ausiliaria del Sebino e la Polizia Provinciale.

La rete era situata tra i venti e i quaranta metri di profondità, tra Tavernola e Gallinarga.

A testimonianza del fatto che era dispersa da diverso tempo, la rete si presentava incrostata, piena di pesci putrefatti, insieme a qualche esemplare ancora vivo che è stato liberato.

Come da copione, le reti recuperate sono senza i sigilli della Provincia, pertanto abusive ed il loro utilizzo è vietato dalla legge.

👍😉🐬👏👏👏👏

Pubblicato da North Central Divers su Sabato 1 agosto 2020
Share This