Settantaquattro nuovi casi e cinquantotto nuovi guariti negli ultimi tre giorni: la curva del contagio in Vallecamonica, sulla base dei dati forniti dall’Ats della Montagna, ci mostra un andamento pressoché stabile rispetto all’ultimo bollettino diramato.

Va però detto che durante i giorni di Pasqua e di Pasquetta il numero di tamponi processati è sensibilmente calato, come dimostrano i dati comunicati dalla Regione. In Lombardia, i tamponi delle ultime ventiquattr’ore sono infatti scesi a 10.467 (sabato erano stati 41.537), così come il numero di nuovi positivi è calato ad 841, di cui solo 91 nel Bresciano. Va però detto che in tutta la Regione scende la pressione nelle Terapie intensive, con 845 ricoverati, tredici in meno rispetto al giorno prima.

Ed oggi apre, nell’area sagre, il Centro vaccinale di Rogno; 144 le dosi che saranno somministrate, ma l’obiettivo è di andare a regime già la settimana prossima e di poterne somministrare fino a 576 dosi al giorno lungo e quattro linee su due turni: al lavoro tre infermieri, due medici e quattro impiegati amministrativi dell’Asst Bergamo Est, a cui si aggiunge un gruppo di operatori sanitari che hanno raccolto l’invito dei sindaci dei dieci Comuni che faranno riferimento al nuovo Centro vaccini.

Share This