Tenuto conto della posizione della Lnd e dell’evoluzione della pandemia, il Consiglio federale della Figc ha condiviso la volontà di far ripartire i campionati di Eccellenza maschile e femminile di calcio a 11 e i campionati maschili e femminili di Serie C o C1 di calcio a 5. La ripartenza sarà su base volontaria e non ci saranno retrocessioni.

Ora spetta al direttivo della Lega Nazionale Dilettanti sintetizzare le proposte di ogni regione. Già indetto un Consiglio Direttivo per il prossimo 10 marzo, nel quale saranno prese tutte le decisioni logistiche. Il Comitato Lombardo, da parte sua, aveva già ipotizzato un format da adottare per la ripartenza: 21 e 28 marzo sarebbero dedicati ai recuperi, mentre dal 3 aprile riprenderebbe la stagione regolare con completamento del solo girone d’andata. L’ipotesi, a questo punto, dovrà essere confermata oppure modificata a seguito del Consiglio del 10 marzo.

Al momento si sa che tra le formazioni bresciane d’Eccellenza, una dozzina, soltanto Lumezzane Vgz, Ciliverghe a Atletico Castegnato hanno dato l’ok alla ripresa dei tornei. In Vallecamonica l’unico che milita in Eccellenza è il Darfo Boario. Il Direttore sportivo neroverde Stefano Cantamessi ha ribadito di attendere ulteriori particolari, di conoscere il format con i quali verranno stilati i calendari e i protocolli da rispettare per valutare definitivamente un possibile ritorno in campo della prima squadra.

Share This