La Lega Nord camuna affida a Elio Tomasi, sindaco di Piancogno l’operazione d’ingresso del Carroccio nella maggioranza e nel consiglio di Comunità montana e Bim.

Nei prossimi giorni presenterà al Gruppo Civico le sue proposte programmatiche.

Si guarda anche a chi potrebbe accedere ai due assessorati, quello al Parco dell’Adamello, che era di competenza del sindaco di Berzo Demo Gian Battista Bernardi, e quello ai Lavori pubblici, affidato al sindaco di Paspardo Fabio De Pedro.

In questo senso, lo hanno scritto anche Bernardi e De Pedro nella lettera congiunta di dimissioni, al centro dei programmi ci sarà prioritariamente la distribuzione dei sovracanoni elettrici, di pertinenza regionale, che vedono nella Valtellina la maggiore beneficiaria.

Un altro punto cardine è la sanità, dopo che la Vallecamonica, passata sotto Sondrio nell’Ats della Montagna, chiede maggiori risorse e competenze locali: l’apertura alla Lega negli enti sfocerebbe infatti in una collaborazione diretta con la Regione.

Nella recente assemblea della Comunità montana si è anche stabilito che non ci saranno altri rimaneggiamenti fino alle elezioni amministrative della prossima primavera.

Share This