Le sponde fluviali dell’Oglio tra Esine e Darfo sono in buone mani da quando i volontari di Los Chicos Buenos, il gruppo fondato nel 2009 da Pablo Putelli con lo scopo di salvaguardare l’ecosistema camuno, se ne stanno occupando con opere di pulizia e manutenzione.

A riconoscere il loro impegno anche la Comunità montana di Vallecamonica, con la quale l’associazione ha firmato un accordo biennale da 20mila euro.

Il fiore all’occhiello dei Chicos è il parco fluviale Montecchio Bay. Purtroppo nei giorni scorsi su alcuni alberi sono stati notati degli atti vandalici. Le piante lungo il corso d’acqua, fatte crescere per creare spazi d’ombra, risultano gravemente scortecciati alla base, un modo per procurare morte certa agli arbusti.

“Non so se lo abbiano fatto per portarsi a casa della legna per la stufa o per altre ragioni, ma non c’è ipotesi in cui un gesto simile possa essere giustificabile” scrive Pablo Putelli sulla pagina Facebook dell’associazione, dove continua a documentare i lavori primaverili, che daranno la possibilità a tutti di fruire di una bella spiaggia con un’area pic-nic e un percorso salute. Tutto creato da zero da Pablo e dai suoi Chicos con l’obiettivo di realizzare un parco naturale fluviale.

Share This