La Lombardia mantiene il primato di regione italiana maggiormente colpita dai fulmini, e la provincia di Brescia non è da meno.

 

Secondo i dati del Sirf –Sistema italiano rilevamento fulmini del Cesi- nei primi sette mesi di quest’anno la regione è stata colpita da 70.835 fulmini, di cui 16.763 solo nel Bresciano, per una media di 79 saette al giorno. La conferma di un trend che vede la provincia sempre interessata da questi fenomeni, soprattutto d’estate.

Il Comune più colpito è quello di Gargnano, con ben 456 fulmini, ma tutto il Garda sembra essere particolarmente illuminato dalle scariche. La Vallecamonica, invece, rispetto al passato sta subendo un calo: 2.686 i fulmini caduti quest’anno, oltre 700 in meno rispetto all’anno scorso.

Il paese più colpito è Saviore dell’Adamello, con 213 fulmini, seguito da Pisogne (182) e Breno (142). I paesi meno coinvolti dal fenomeno, invece, Cividate Camuno, con solo 6 saette, Losine (10) e Paspardo (12).

Share This