Quest’anno sarebbe dovuto essere il 70° anniversario della canonizzazione delle Sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa di Lovere, fondatrici della congregazione delle Suore di Maria Bambina.

Al Santuario delle Sante, non potendo realizzare la tradizionale processione che ordinariamente si svolge nelle sere della settimana preparatoria alla loro solennità, è stato istituito un format radiofonico live, chiamato “radio processione”, con sette stazioni, una per ogni sera, fino a ieri.

Il tutto sotto al messaggio “Sante dal 1950. Insieme a loro ripartiamo”, che assume un significato preciso alla luce di ciò che è sta accadendo: per ricominciare i fedeli di Lovere invocano la protezione delle Sante e si affidano alla loro intercessione.

Canonizzate da Pio XII esattamente settant’anni fa, il 18 maggio del 1950, le due Sante avevano fondato nel 1832 l’istituto delle Suore di Carità, meglio note come suore di Maria Bambina, in una casa che i loveresi chiamarono Conventino e che ancora oggi può essere visitata insieme al santuario a loro dedicato.

Oltre al momento di preghiera con il parroco, don Alessandro Camadini, si sono tenute interviste a persone provenienti da “mondi diversi”, seppur correlati: Ospedale, Rsa, scuola, Comune, lavoro, commercio e giovani.

Oggi le preghiere alle due Sante loveresi culmineranno nel Santuario con la Messa presieduta dal vescovo di Brescia, mons. Tremolada, trasmessa in diretta su TeleBoario alle 16:00.

Share This