(Nella foto l’edizione 2019)

Troppi rischi di assembramento, troppi intoppi burocratici legati all’organizzazione dell’evento, troppo elevati i costi da sostenere per predisporre un piano di gestione del pubblico con le regole di pubblica sicurezza. Ecco che a malincuore il comitato organizzatore del Memorial Stoppani di Lovere ha deciso che a settembre le Frecce Tricolori non sorvoleranno i cieli dell’alto Sebino.

È arrivata infatti la comunicazione ufficiale da parte dell’amministrazione comunale di rinunciare al passaggio della Pattuglia Acrobatica Nazionale dell’Aeronautica sui cieli di Lovere.

Dopo i sorvoli del 2017, nel 2018 e nel 2019, le Frecce erano pronte a tornare sul lago d’Iseo nella prima domenica di settembre, quando, secondo tradizione, volano sopra l’autodromo di Monza in occasione del Gran Premio d’Italia di Formula 1, partecipando al contempo alla manifestazione dedicata alla memoria dell’aviatore loverese Mario Stoppani. Quest’anno però le regole anticontagio avrebbero imposto modalità di accesso agli spettatori di difficile applicazione.

Il Memorial Stoppani del 6 settembre sarà ridimensionato, rinunciando anche alla manifestazione aerea, alle mostre e ai convegni. Per ricordare il pluridecorato aviatore loverese resta la commemorazione con le autorità civili e militari.

Share This