Piazza Tredici Martiri, uno dei luoghi più rinomati di Lovere, da qualche anno a questa parte è anche la location ideale di “Borgo della luce”, iniziativa che unisce la suggestione del luogo stesso all’arte, tramite la proiezione sui palazzi storici della piazza di opere d’arte, creando così un’atmosfera unica e capace di attirare numerosi turisti.

L’amministrazione comunale, alla luce degli eventi delle ultime settimane legati alla pandemia, ha però deciso di annullare l’edizione prevista per l’estate 2020, a cui si stava lavorando già da gennaio. Una scelta che vuole essere un segno di rispetto verso chi ha sofferto in questo periodo, ma anche di consapevolezza delle norme da seguire affinchè l’emergenza rientri il prima possibile.

Sante dal 1950. Insieme a loro ripartiamo ❤️In occasione del Festa delle Sante Patrone, la Parrocchia di #Lovere ha…

Pubblicato da Lovere Eventi su Giovedì 7 maggio 2020

La cifra destinata all’iniziativa sarà così versata a favore dei servizi messi a disposizione dal Comune di fronte alle nuove necessità: nonostante questo, però, Piazza Tredici Martiri non resterà del tutto spoglia di luce. Dal 1° maggio scorso, infatti, il Monumento alla Libertà che si trova al centro della Piazza stessa è illuminato, tutte le sere, con i colori del Tricolore; inoltre, l’abside della chiesa di S. Giorgio è illuminata con i volti di Santa Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa, le due patrone di Lovere di cui, tra l’altro, quest’anno ricorre il 70esimo dalla canonizzazione.

Share This