Anche Lozio, da qualche mese, è passato alla raccolta differenziata porta a porta puntale, diventata già un’abitudine per i vicini Comuni dell’Altopiano del Sole di Borno ed Ossimo.

Un ritardo, quello del Comune guidato da Francesco Ragazzoli, dovuto alla volontà da parte dell’Amministrazione di osservare i risultati dei paesi limitrofi.

L’attesa ha avuto le sue conseguenze, con numerosi incivili che hanno portato nei cassonetti di Lozio, gli unici che erano rimasti in zona, i rifiuti che non volevano differenziare nei propri paesi.

Ora, però, non è più così, ed i risultati si vedono: a giugno c’è stato un calo dell’indifferenziato del 71% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il Comune adesso punta alla tariffa puntuale, in fase di sperimentazione a Malegno.

Share This