Si terrà il 15 novembre prossimo la prima udienza del processo legato all’incidente del 29 luglio 2017 alla Malegno-Borno, in cui perse la vita Mauro Firmo, commissario di gara 56enne.

 

L’uomo fu travolto da un’auto alla velocità di 150 chilometri orari: per lui non ci fu nulla da fare, mentre Davide Fioroni, collega veronese, si salvò. Saranno processati Francesco Tartamella, direttore di gara, Francesco Bellingeri, membro del comitato tecnico Aci e Sergio Sensi, ispettore per la sicurezza, tutti e tre con l’accusa di omicidio colposo.

Nel processo si dovranno anche valutare le condizioni di sicurezza della gara. La Malegno-Borno, dopo alcune riflessioni, non si fermerà e tornerà anche quest’anno, con la 48esima edizione, il 28 e 29 luglio.

Share This