Una video trappola ha dimostrato inconfutabilmente quello che da tempo si era intuito: appena fuori dal centro abitato di Malegno si aggira un branco di almeno sei cinghiali.

Le immagini sono state girate all’interno di un vigneto. Il sindaco Paolo Erba, preso atto della cosa, ha deciso di scrivere al Prefetto di Brescia Attilio Visconti per manifestare la preoccupazione relativa alla diffusione di questo animale alloctono e chiederne interventi per l’eradicazione.

Il primo cittadino precisa: “Sono consapevole che le istituzioni, Governo, Regione, Provincia e Comunità montana stanno lavorando bene e da tempo per arginare il problema. Sono anche consapevole che, purtroppo, molto del lavoro da fare è normativo”. Quindi Erba ha proposto una collaborazione tra enti e istituzioni per arrivare all’eradicazione del cinghiale, almeno nelle zone così vicine alle abitazioni.

Le prime segnalazioni della presenza di cinghiali nella zona sono arrivate dagli sportivi che frequentano il percorso a gradini che conduce alla centrale, oltre, naturalmente, dagli agricoltori. “La diffusione così numerosa del cinghiale mette a dura prova il lavoro di chi recupera le coltivazioni e pone a rischio l’incolumità di chi va a camminare e a fare sport” ha sottolineato il sindaco malegnese, che ora attende risposte da Brescia.

Share This