Il sogno che da tempo viene coltivato a Malegno sta finalmente per diventare realtà: a breve, infatti, inizieranno i lavori di riqualificazione dell’edificio che fino a qualche anno fa ospitava le madri canossiane, in cui saranno ampliate le attività del centro di comunità intitolato ad Alex Domenighini, indimenticato sindaco del paese.

In questi giorni si sta effettuando il trasloco delle attività del dopo scuola, che per un anno si terranno in oratorio. Quindi si darà il via ai lavori di riqualificazione, che interesseranno tutti e quattro i piani dell’edificio. Il Comune guidato da Paolo Erba ha già i fondi a disposizione, per un totale di circa un milione e mezzo di euro, di cui 480mila ciascuno dalla Fondazione Cariplo e dalla Regione, 175mila dai fondi dei Comuni confinanti ed il resto dal Comune stesso che, anni fa, effettuò anche una raccolta fondi per raggiungere l’obiettivo, che gli fruttò 100mila euro.

Una volta conclusa la ristrutturazione, si procederà con gli arredi. Ogni piano ha già una destinazione precisa: al pianterreno ci sarà il dopo scuola, al primo piano la biblioteca mentre negli ultimi due troverà spazio un museo didattico dedicato alle energie rinnovabili ed al rapporto tra uomo e ambiente. L’intero edificio, dunque, sarà rivolto all’educazione di bambini e ragazzi, proponendo differenti iniziative ma sempre rivolte al tema dell’educazione, da sempre molto caro a Malegno.

Share This