Sta per essere firmato il protocollo d’intesa tra Comunità Montana di Vallecamonica, in veste di ente gestore del Parco dell’Adamello, il Comune di Malegno e il Comune di Breno finalizzato a definire il progetto pilota di malga Vajuga – “malga ricettiva” nel Parco dell’Adamello.

Malga Vajuga è di proprietà del Comune di Malegno, ed è ubicata tra le località Campolaro e Bazena di Breno. Era già stata individuata in un precedente studio commissionato dal Parco dell’Adamello quale struttura strategica per lo sviluppo di una proposta integrativa di agricoltura e turismo, in ragione dell’ubicazione, della buona accessibilità e del fatto che in anni recenti non sempre sono state utilizzate a pieno tutte le sue strutture.

Il termine “malga ricettiva” fa riferimento a una politica attiva della Comunità Montana che si propone di stimolare un approccio territoriale e multifunzionale all’attività primaria svolta in malga, per dare una possibile fonte integrativa di reddito alle aziende agricole e per promuovere, allo stesso tempo, le malghe quali possibili punti di ricettività sul territorio.

In questa importante sfida programmatica è in definizione la collaborazione con l’Università della Montagna, nella realizzazione di uno schema di gestione degli alpeggi, che miri a contemperare buone pratiche zootecniche e ricettive e un possibile percorso di marchio di qualità.

Con la firma del protocollo d’intesa viene dunque posta una prima pietra per la definizione di un primo progetto e di un percorso di recupero che, come accade in altre aree dell’arco alpino, veda l’ente comprensoriale impegnato a perseguire un modello di sviluppo sostenibile della montagna, coniugante ambiente, agricoltura e turismo. Il protocollo d’intesa sarà siglato giovedì 26 maggio  alle ore 11.00 presso la sala Giunta della Comunità Montana di Vallecamonica.

Share This