La pioggia, neanche oggi, ha abbondato la Vallecamonica: seppur con intensità minore rispetto a sabato, le precipitazioni hanno accompagnato tutta la giornata dei camuni, i cui occhi sono puntati sulla situazione in particolare in Alta Valle. Malonno e Sonico, infatti, restano sorvegliate speciali.

A Malonno, fa sapere Giovanni Ghirardi, sindaco del paese, preoccupa il fiume Oglio, la cui piena è definita “importante”, tanto da aver causato “forti erosioni lungo le sponde in prossimità degli argini realizzati dopo l’alluvione del ’60”. Il fiume ha eroso la sponda destra in località Borgonuovo, “asportando”, aggiunge il primo cittadino, “50-60 metri di pista ciclabile, spostando il proprio alveo verso ovest di circa 10 metri”.

AGGIORNAMENTI EMERGENZA MALONNOContinuano le attività di monitoraggio lungo tutti i corsi d’acqua di Malonno….

Pubblicato da Comune di Malonno su Domenica 30 agosto 2020

Gli operai, oltre che rimuovere il materiale caduto ieri, stanno lavorando con i mezzi anche per i rimuovere i detriti caduti in Valle Vallicella, che hanno intasato le briglie e causato la fuoriuscita di acqua e di materiale. Per quanto riguarda i torrenti, l’Ogliolo ha esondato andando ad interessare la pista ciclabile a monte, mentre l’Allione è in piena ma senza criticità.

L’Oglio viene monitorato anche a Sonico dove, in località Mollo, si stanno rimuovendo i detriti nell’alveo dei fiume per allontanare la corrente di piena dalla Statale. In località Greano, invece, è stato effettuato un intervento di difesa sul lato sinistro orografico, comunica Gian Battista Pasquini, primo cittadino del paese.

Terzo giorno di maltempo. Questa notte la Val Rabbia non ha dato segnali ulteriori di peggioramento!! Oggi è invece…

Pubblicato da Gian Battista Pasquini su Sabato 29 agosto 2020

Sul fronte viabilità, alle strade già chiuse sabato pomeriggio si aggiungono quella per la località San Pietro, ad Ono San Pietro, e la corsia di valle della strada comunale Braone-Niardo per un tratto di circa 25 metri a causa di un movimento franoso in atto (il transito, in questo caso, avverrà a senso unico alternato sulla corsia di monte).

Il maltempo non ha risparmiato neanche l’Alto Sebino dove, domenica pomeriggio, una violenta grandinata ed un nubifragio hanno travolto numerosi Comuni, allagando strade, colpendo alberi e rimuovendo tombini: anche in questo caso la Protezione Civile è già al lavoro.

Share This