Nessun grave danno, fortunatamente, ma la pioggia (accompagnata dal forte vento) che nelle ore scorse è caduta abbondante in Vallecamonica ha creato qualche disagio, sopratutto in media-alta Valle. Due i Comuni particolarmente colpiti, Sonico e Malonno.

A Garda di Sonico i Vigili del Fuoco di Edolo e di Darfo si sono messi al lavoro già a partire dal pomeriggio di venerdì, quando sono giunti in piazza per rimuovere un comignolo di un’abitazione che risultava pericoloso e la croce posizionata sul tetto della chiesa parrocchiale, anch’essa pericolante; sempre nella frazione sonicese i pompieri sono intervenuti per la rimozione di una pianta che, a causa del vento, era stata sradicata ed era caduta sopra i cavi della media tensione, togliendo l’elettricità alla frazione.

Interventi anche a Malonno, dove tra giovedì e venerdì (fa sapere Giovanni Ghirardi, sindaco del paese), sono caduti 180 mm di pioggia: a Zazza si è verificata l’interruzione della linea elettrica, ripristinata in serata. Deve essere ancora sistemata, invece, la strada di collegamento con Paisco Loveno, su cui è caduta una frana di circa 500 metri cubi di materiale, motivo per cui il tratto è stato chiuso al traffico: nella giornata di sabato si lavorerà per definire l’esatta entità di materiale caduto ed i lavori di messa in sicurezza.

Inoltre, si interverrà anche per liberare l’ostruzione che interessa un tubo presente all’intersezione tra la strada comunale e la Valle del Radel, in località Bivio di Frai. Intervento dei Vigili del Fuoco anche a Edolo, per una frana che inibiva il passaggio in località Baldoni.

Share This