Oltre 6 milioni di euro ai territori colpiti dall’eccezionale ondata di maltempo dell’ottobre 2018, la cosiddetta tempesta Vaia. La somma è definita in una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore al Territorio e protezione civile, Pietro Foroni.

Questi fondi si vanno ad aggiungere a quelli già stanziati per provvedere a tutta una serie di opere e di interventi sia di messa in sicurezza, sia di riparazione dei danni subiti. Il Dipartimento della Protezione Civile nazionale ha infatti approvato la realizzazione di ulteriori 43 interventi, esattamente per 6.144.135 euro, da realizzarsi nelle province di Brescia, Bergamo, Milano, Pavia, Sondrio e Varese.

Nel bresciano arriveranno 2 milioni e 94mila euro. L’ente Provincia di Brescia riceverà 1 milione e 620mila euro per la messa in sicurezza dei versanti in comune di Breno (località Campolaro), il ripristino del piano viabile e l’installazione barriere di sicurezza stradale.

Per quanto riguarda la zona della Vallecamonica, al Comune di Angolo Terme andranno 30mila euro per la ricostruzione del tratto di strada franato, mediante la posa di gabbioni o la costruzione di muratura in pietrame e successivo ripristino del fondo stradale, mentre 80mila verranno erogati per la ricostruzione di tratti di strada franati e per ripristini del manto stradale e delle scarpate in più punti, nei tratti che, a causa delle forti piogge e della caduta di alberi, sono stati danneggiati.

Gli altri Comuni finanziati da Regione nel bresciano sono: Azzano Mella, Brione, Lodrino e Marcheno.

Share This