Le soddisfazioni per Marina Brunello, scacchista 28enne originaria di Rogno, non si fermano: ai Campionati europei femminili che si sono disputati di recente a Praga, ha raggiunto la nona posizione, riuscendo a staccare il pass per i Mondiali che si giocheranno il prossimo anno in Corea del Sud.

In Repubblica Ceca, Brunello ha giocato undici partite: ne ha vinte sei, è andata a patta in tre e ne ha perse due; il tutto partendo dalla ventottesima posizione nel ranking. Marina Brunello, oggi, vive a Padova, dove si è laureata in Psicologia cognitiva e neuroscienze: per lei lo studio degli scacchi e la pratica sono un impegno quotidiano, reso possibile anche dal tesseramento per la Caissa Italia Pentole Agnelli.

La sua carriera da scacchista è già costellata di importanti momenti, come l’oro vinto alle Olimpiadi tenutesi a Batumi nel 2018 o i sette ori conquistati ai Campionati italiani ed il primo posto al campionato greco nel 2016.

Risultati che già undici anni fa furono riconosciuti da Giorgio Napolitano, allora Presidente della Repubblica, che le conferì la nomina di “Alfiere della Repubblica”, e che le hanno permesso di ottenere il titolo di Maestro Internazionale. Una passione, quella per gli scacchi, che è di famiglia: suo fratello Sabino è Grande Maestro, mentre sua sorella Roberta ha vinto il Campionato italiano femminile.

Share This