Il Comune di Marone cerca di porre rimedio al disagio causato dalla mancanza di posti auto lungo la salita per la cima del Monte Guglielmo.

 

Ad oggi, infatti, sono solo una decina i posti disponibili nello spiazzo della Croce di Marone, che diventano insufficienti quando si tengono manifestazioni e feste che richiamano un numero maggiore di persone. Da qui, la necessità di evitare che le auto siano parcheggiate un po’ ovunque, realizzando un parcheggio da una trentina di posti, ricavati lungo il primo tratto di salita, oltre la sbarra che impedisce l’accesso ai mezzi non autorizzati, che sarà spostata più in alto. 70mila euro il costo del progetto che, per non impattare sull’ambiente, non utilizzerà l’asfalto, ma la pietra.

[Foto da Giornale di Brescia]

Share This