In vista della prossima riapertura delle attività produttive e commerciali, si inizia a pensare alla necessità di essere dotati di mascherine per interagire con le altre persone, una necessità che -a quanto pare- sarà tale per ancora molto tempo. L’Unione dei Comuni dell’Alta Vallecamonica non vuole che le attività sul proprio territorio si facciano trovare impreparate, ed ha deciso di agire in anticipo.

Nei giorni scorsi, tramite un annuncio, l’ente presieduto da Mauro Testini ha annunciato l’intenzione di effettuare un ordine di mascherine chirurgiche e di tipo ffp2 senza filtro, approfittando del prezzo conveniente proposto dal fornitore contattato, ovvero 50 centesimi per le chirurgiche e 2,50-3 euro per le ffp2.

L’iniziativa è stata riservata alle partite Iva ed alle attività in procinto di riapertura (quindi non ai privati), affinché siano rifornite dei dispositivi di protezione individuale e pronte a ripartire. L’ordine, effettuato nelle ore scorse, dovrebbe essere consegnato nel giro di due-tre settimane: nel caso non ci fossero maschere ffp2 a sufficienza, l’Unione provvederà a distribuire le mascherine chirurgiche in modo equo tra tutti i richiedenti.

Share This