A poco meno di tre giorni dalla riapertura, alle 16 di ieri la provinciale 469 Sebina Occidentale è stata chiusa al traffico veicolare in via cautelativa.

Il blocco, proseguirà anche oggi.

Il tratto interessato è di nuovo  quello compreso tra Tavernola Bergamasca e Riva di Solto, già duramente colpito dai sei smottamenti verificatisi domenica scorsa a seguito del nubifragio.

Il provvedimento è stato preso per ragioni di sicurezza, a seguito della presenza di un masso di notevoli dimensioni a rischio di distacco pericolosamente sospeso a una quindicina di metri d’altezza, in un’area però protetta dalla presenza delle reti metalliche.

L’area è stata presidiata dai volontari della protezione civile, dei carabinieri della stazione di Tavernola Bergamasca e dei tecnici e operai della Provincia.

Oggi è previsto il sopralluogo da parte dei tecnici e geologi della provincia, con la presenza di rocciatori specializzati per questi interventi di particolare pericolosità.

La chiusura della strada provinciale 469 non ha mancato di sollevare malumori sull’intera area in una domenica estiva e particolarmente trafficata da autovetture e motoveicoli. Traffico che ancora una volta è stato dirottato sulla litoranea bresciana e verso la Valcavallina, con le immancabile lunghe code domenicali.

Nel frattempo il Servizio di Navigazione Lago d’Iseo ha confermato la funzionalità già da stamattina del battello per trasportare pendolari e studenti da Tavernola a Lovere, con rientro previsto da Lovere con partenza alle 14,10.

Share This