Dopo due anni nei quali i maturandi sono stati alle prese con un solo maxi orale, a causa della pandemia, tornano gli scritti all’esame di Stato 2022. La prima prova, quella di italiano, con il classico tema, stamattina alle 8:30, predisposta su base nazionale. Saranno proposte sette tracce di tre diverse tipologie: analisi e interpretazione del testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

Domani si svolgerà la seconda prova scritta, diversa per ciascun indirizzo, che riguarderà una disciplina tra quelle caratterizzanti il percorso di studi. Quest’anno la prova sarà predisposta dai singoli istituti, che potranno così tenere conto di quanto effettivamente svolto durante l’anno scolastico.

È previsto, infine, il colloquio orale, che si aprirà con l’analisi di un materiale scelto dalla commissione: un testo, un documento, un’esperienza, un problema, un progetto.

Niente mascherine obbligatorie poiché l’ultima decisione ministeriale stabilisce che, per gli esami sia del primo sia del secondo ciclo, non sarà necessario utilizzare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie. La mascherina viene solamente raccomandata, in particolare in alcune circostanze quali, ad esempio, l’impossibilità di garantire il distanziamento interpersonale di almeno un metro. In Italia superano il mezzo milione i candidati, a Brescia e provincia circa 9500.

Share This