Il 2022 dell’Unione dei Comuni dell’Alta Vallecamonica parte all’insegna di una riconferma. Nell’assemblea che si è tenuta a fine dicembre, i consiglieri hanno rieletto Mauro Testini, sindaco di Vione, alla presidenza del sodalizio, che raggruppa i Comuni di Pontedilegno, Temù, Vione, Monno, Incudine e Vezza d’Oglio.

Quindici i voti favorevoli e due gli astenuti: Testini, nel suo discorso di insediamento, ha elencato le opere di cui l’Unione dovrà occuparsi nel corso dell’anno. A cominciare dalla viabilità, con il primo lotto di interventi sulla Statale 42 tra Stadolina e Temù, dal valore di 1,8 milioni di euro, che prevede l’allargamento della carreggiata del tratto albergo Vione-Temù.

Si lavorerà anche sui due sottopassi sulla Statale, che si troveranno alla partenza degli impianti di Pontedilegno e del Tonale, ma anche sul centro di Vezza d’Oglio. Senza dimenticare, ovviamente, l’integrazione dei servizi, quest’ultimo aspetto cuore pulsante di tutte le Unioni dei Comuni.

Share This