Un mese e mezzo fa Mazzunno di Angolo Terme era stato travolto da un’ondata di maltempo che aveva provocato da una parte l’esondazione della valle della chiesa e dall’altra aveva scaricato un’enorme quantità di materiale, depositandola sul sagrato e formando addirittura un solco.

Il Comune non è stato con le mani in mano: a tempo di record la zona è stata sistemata per permettere lo svolgimento, giovedì sera, della tradizionale processione del patrono San Giacomo.

C’è però ancora del lavoro da fare, come evidenziato dalla perlustrazione in elicottero dei giorni scorsi: è stato così messo a punto un progetto urgente di sistemazione dell’area, che prevede la pulizia del materiale, la sistemazione dell’alveo, la realizzazione di briglie, il consolidamento del fondo e dei fianchi e la realizzazione di una vasca di sedimentazione.

L’opera, dal costo di 243mila euro, dovrà essere realizzata nel giro di cento giorni. Lavori in corso anche sulla Valle delle terme, dove si erano riversati cento metri cubi di materiale su via Bregno.

[Foto da Bresciaoggi]

Share This