Passa per un piano ambizioso, il progetto di rilancio della “Masna dell’isola”, il frantoio di Monte Isola, la cui gestione è stata affidata dal Comune tramite un bando alla cooperativa sociale agricola Clarabella di Iseo. Quest’ultima, insieme all’ente pubblico, lavorerà per valorizzare i prodotti agroalimentari locali e, di conseguenza, gli olivicoltori dell’isola.

Il frantoio, dopo un 2018 da record con 50mila litri di olio prodotto, l’anno scorso si è visto quasi azzerare la produzione. Il rilancio del frantoio potrà godere anche di un finanziamento regionale di 125mila euro, tramite cui si acquisterà una macchina più moderna e con capacità di molitura più elevate.

La priorità sarà data alle olive prodotte sull’isola, così come ai residenti sarà applicato uno sconto del 15% sui prodotti realizzati. La gestione del frantoio fa parte di un progetto di valorizzazione del territorio più ampio, sempre legato all’olivicoltura, che prevede la cura degli spazi legati all’attività, la sostenibilità della produzione di olio locale ed iniziative (come incontri e degustazioni) per attirare il turismo.

Share This