Non è ancora stato trovato l’accordo tra il Consorzio dei Residenti di Montecampione e Vallecamonica Servizi sulla questione della raccolta dei rifiuti.

 

Nell’incontro tra le due parti che si è tenuto venerdì scorso all’Ufficio Conciliazione di Breno, Vallecamonica Servizi ha rivendicato l’accordo siglato a settembre con il Comune di Artogne, mentre il Consorzio ha ricordato di avere con la stessa holding un altro accordo, con scadenza nel 2023.

Secondo il Consorzio dei residenti, nel momento in cui il Comune di Artogne ha deciso di occuparsi della gestione dei rifiuti nella località, avrebbe dovuto dargli un anno di tempo per riorganizzarsi. Se la società spiega di non avere voce in capitolo, essendo solamente esecutrice del servizio, il Consorzio ha fatto sapere di voler ‘percorrere ogni strada possibile per una soluzione transattiva della questione’.

Share This