Il palazzetto dello sport di Montecampione potrebbe tornare a nuova vita grazie al Consorzio residenti. Dopo aver manifestato l’interesse verso l’acquisizione dell’ex cinema, l’ente che riunisce i proprietari di case della stazione sciistica si dice pronti anche a rilevare la storica struttura, che dal 2012 è oggetto di un’ordinanza di chiusura per motivi di sicurezza.

La struttura, infatti, è in condizioni di degrado che richiederebbero una serie di opere di manutenzione per poterlo rendere di nuovo agibile. L’obiettivo del Consorzio è proprio questo: ha così iniziato a prendere contatti con il curatore fallimentare di Alpiaz, la società a cui fa riferimento il palazzetto e con il Comune di Pian Camuno, sul cui territorio ricade l’immobile.

Il suo valore, da quando è stato messo all’asta, è passato da 170mila a 45.900 euro. Il Consorzio ha fatto sapere che è emersa la possibilità di aggiudicarsi il palazzetto “ad un importo decisamente molto vantaggioso”. Tempo fa il Comune di Pian Camuno si era detto disponibile a prendersi in carico i lavori di ristrutturazione, a condizione che l’immobile gli fosse girato alla cifra simbolica di un euro.

Se tutto andasse secondo i piani, quindi, il Consorzio acquisirebbe il palasport, poi lo cederebbe al Comune che lavorerebbe per trovare i fondi necessari per la sua sistemazione. A quel punto ne affiderebbe la gestione al Consorzio: quest’ultimo passaggio dovrebbe avvenire tramite un bando, ma è difficile che ci possano essere altre parti interessate.

Share This