È partito pochi giorni fa a Montisola il nuovo servizio di raccolta rifiuti, che ha visto l’introduzione del sistema porta a porta.

La conformazione territoriale dell’isola lacustre, con le sue undici frazioni disseminate sulle coste e all’interno per 9 chilometri, rende l’impresa particolarmente ardua.

Destinato ad andare a regime fra qualche tempo, con l’obiettivo di raggiungere, nel 2018, il 65%, il porta a porta non segnerà per i montisolani alcun aumento della tariffa rifiuti.

anche per la differenziata, così come avveniva prima per tutto il resto dei rifiuti, ci saranno dei punti di raccolta stabiliti. Ogni cittadino avrà in dotazione i sacchi con il proprio codice a barre, perché più avanti verrà applicata anche la pesatura del rifiuto per il principio che chi produce meno rifiuti paga meno.

Ai singoli cittadini inoltre verranno regalate delle compostiere da balcone e da giardino per i rifiuti umidi con le indicazioni di come fare il proprio compost-concime per l’orto ed il campo.

A gestire il porta a porta, così come l’isola ecologica, è la società Sea, mentre l’amministrazione comunale per informare e sensibilizzare i cittadini ha organizzato incontri pubblici nelle frazioni.

Share This