Quali rituali, saperi e storie legano le comunità della Valle Camonica e i loro luoghi di ritrovo? Per scoprirlo il Distretto culturale della Comunità Montana di Vallecamonica sta cercando 4 ricercatori, 4 scrittori e 4 illustratori. Lo scopo del bando è quello di creare dei gruppi sul territorio per approfondire con parole e immagini gli incontri di vicinato e comunità. Si tratta di uno dei tre macro-interventi contenuti nell’ambito del progetto “La cultura altrove”, che ha ottenuto il riconoscimento e il sostegno di Fondazione Cariplo nell’ambito del bando “Per la cultura”.

L’impegno che ci si pone è quello di fare perno sui principali luoghi di ritrovo – negozi di vicinato, circoli, locande – per raccogliere materiale da reinterpretare narrando il paesaggio d’appartenenza emerso. Per raccogliere queste voci e le storie, le associazioni coinvolte avranno bisogno di individuare per ciascuna area d’interesse un gruppo di giovani della Valle di età compresa fra i 18 e i 26 anni, in grado di attivare le comunità e registrarne le testimonianze, per poi riscriverle attraverso nuove parole e i linguaggi dell’illustrazione.

Nel corso dell’iniziativa il Distretto Culturale agirà infatti in collaborazione di alcune associazioni del territorio: Spicca, attiva nei processi di salvaguardia del patrimonio immateriale, sarà anche responsabile di progetto; Casa di Zaccaria, attiva nei processi di coinvolgimento delle giovani generazioni; Falìa, che organizzerà residenze artistiche; Oltreconfine, che proporrà un festival dedicato ai giovani autori della letteratura contemporanea.

Il partenariato opererà in quattro diverse aree e comunità tra loro collegate: quelle di Darfo Boario Terme, Gianico e Artogne; di Gorzone e Angolo; di Lozio e Ossimo; e infine nelle comunità di Malonno, Sonico e Edolo.

La domanda, completa degli allegati, dovrà pervenire esclusivamente all’indirizzo mail uff.culturaturismo@cmvallecamonica.bs.it entro le ore 12:00 del 3 maggio.

Share This