Aveva nascosto in casa, e precisamente in camera da letto, circa venti grammi di cocaina, parte della quale già suddivisa in dosi, e una quindicina di grammi di hashish.

Nei guai è finito un cittadino tunisino di 20 anni, sprovvisto di permesso di soggiorno e irregolare sul territorio nazionale, che da qualche giorno aveva trovato ospitalità a Darfo Boario Terme. I carabinieri della Compagnia di Breno stavano tenendo d’occhio l’appartamento, all’esterno del quale si stava intensificando un sospetto andirivieni. Sono bastati pochi giorni ai militari del nucleo operativo per capire che quei fugaci incontri erano finalizzati alla compravendita di droga.

Dopo aver individuato l’abitazione, i carabinieri hanno deciso di perquisire la stanza in uso allo straniero. Oltre alla droga, sono stati sequestrati due bilancini di precisione e 250 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Il giovane è stato arrestato e il Giudice, a seguito dell’udienza di convalida, ha dato il nulla osta alla sua espulsione dall’Italia. Il 20enne è stato accompagnato al centro di identificazione ed espulsione di Gradisca d’Isonzo in Friuli.

Share This