Brescia in prima fila, con diocesi e Caritas, nel supporto ai migranti della nave Diciotti, al centro per giorni di polemiche e prese di posizione.

Di un centinaio dei migranti sbarcati l’altra sera a Messina si occuperà la Chiesa.

Tra le prime diocesi a dirsi disponibili c’è anche quella di Brescia. Il vescovo, monsignor Pierantonio Tremolada, si sarebbe già messo in contatto con la Cei, con conseguente mandato alla Caritas diocesana.

Lunedì è in programma una riunione per gestire al meglio l’accoglienza che, per la nostra diocesi, dalle prime indicazioni, dovrebbe riguardare 5 o 6 persone.

Share This