È fatta di materiali semplici l’installazione che campeggia in piazza Garibaldi a Esine.

Voluta dall’assessore Roberta Fiorini e realizzata dagli artisti Angelita Mattioli e Carluccio Bettoni, punta a sensibilizzare sul tema della violenza sulle donne.

Legno, ceramica raku e 48 specchi riflettono lo sguardo dei visitatori, amplificando il messaggio.

Restano ancora poche ore per visitarla, ma non si esclude che venga riproposta in altre piazze della Valle.

Share This