Sono numerosi gli atleti bresciani che sognano di poter staccare un pass per le prossime olimpiadi di Tokyo, che si terranno quest’estate.

Sicuramente vedremo Andrea Cassarà, alla sua quinta Olimpiade, nel fioretto a squadre, Stefanie Horn, canoista tedesca in forza al Canoa Club Brescia ma anche, per la ginnastica artistica, le atlete del Brixia Asia ed Alice D’Amato, Giorgia Villa ed Elisa Iorio, forti di uno storico bronzo per l’Italia ottenuto ai Mondiali di Stoccarda, accompagnate dal bresciano Enrico Casella.

Con loro, però potrebbero esserci altri bresciani: il canoista Giovanni De Gennaro, di Roncadelle, si giocherà il pass nelle discese di selezione in primavera, mentre Vanessa Ferrari, che di Olimpiadi ne ha già disputate tre, punta alla qualificazione al corpo libero.

Un’altra roncadellese, Anna Danesi, spera nella convocazione nella squadra di pallavolo femminile. Sperano, ma sono più lontani dal traguardo, anche Alessandro Bosi per il nuoto, Beatrice Zappa per il softball e Michele Gazzoli per il ciclismo su pista.

Share This