Prime campanelle per l’anno scolastico che inizia oggi in Lombardia ed in numerose altre regioni d’Italia.

 

187mila gli studenti della provincia di Brescia pronti ad entrare in classe (in calo rispetto all’anno scorso), mentre proseguono le nomine nell’ex Provveditorato per garantire ad ogni classe la presenza di docenti. Numerosi quindi, i supplenti che in queste ore stanno ricevendo un incarico a tempo determinato.

Nonostante questo, come  ormai accade ad ogni inizio anno, rimane il rischio per i posti vacanti, soprattutto tra gli insegnanti di sostegno e quelli delle materie tecniche. Ai dirigenti scolastici non resta che cercare di garantire il servizio con i docenti a disposizione, attendendo nuove indicazioni dall’ex Provveditorato. Più difficile la situazione negli istituti comprensivi di Pontedilegno e Bienno ed al Liceo Golgi di Breno, privi del dirigente di segreteria sia titolare che reggente.

Share This