Si è raggiunta la cifra di 16.008 euro.

Fino all’ultimo euro, il Gruppo Aragosta ha fatto la differenza anche quest’anno.

Domenica sera sono stati snocciolati a Capo di Ponte i numeri della seconda edizione della Run Aragosta.

La camminata e corsa non competitiva si è svolta il 12 maggio e – nonostante le difficoltà legate al rinvio causa maltempo e alle avverse condizioni meteo – ha visto la partecipazione di 1500 persone, quasi 400 in più rispetto al 2018.

Anche il ricavato è stato più elevato della scorsa edizione, quando si erano raccolti 14.400 euro, al netto di ogni spesa, destinati all’Hospice dell’Ospedale di Esine.

Questa volta tutto il ricavato andrà, come annunciato dagli organizzatori alla presentazione dell’evento, ai reparti di Oncologia e di Pediatria, sempre dell’ospedale di Vallecamonica.

L’incontro, molto partecipato, è stato occasione per ringraziare tutti i volontari di Gruppo Aragosta e delle numerose associazioni coinvolte nella preparazione e nella gestione della manifestazione.

Presenti anche il parroco di Capo di Ponte, don Fausto, che si è complimentato per questo “forte gesto di carità e di amore”, oltre a una rappresentanza dell’ASST di Vallecamonica, che ha espresso i ringraziamenti da parte dell’azienda per la donazione.

L’appuntamento è per il 2020.

               

Share This