A Strasburgo, alla commemorazione ufficiale del Parlamento europeo per la scomparsa del suo presidente, David Sassoli, c’era anche una camuna. Francesca Sorteni, soprano, originaria di Niardo, ha cantato l’Inno alla Gioia di Ludwig Van Beethoven.

La 33enne ha partecipato come cantante lirica con il quartetto d’archi de l’Orchestre Philharmonique de Strasbourg, invitata da Maria Grazia Tanese, che si occupa degli eventi al Parlamento europeo.

Ad ascoltare la loro interpretazione dell’inno europeo, nella commozione generale, la moglie e i figli di Sassoli, nonché diversi capi di governo e presidenti. 

“Avevo il cuore a mille” ha commentato il soprano camuno “Per la location, per il fatto di avere i Capi di Stato lì davanti in piedi, ma soprattutto per aver avuto l’opportunità di rendere omaggio a Sassoli, una persona piena di umanità e sensibilità”. Francesca abita a Strasburgo e collabora con l’Opera du Rhin. Attualmente ha un contratto con la Fenice a Venezia, dove sta preparando un’opera.

Qui il video con una parte dell’esibizione: https://www.facebook.com/francesca.sorteni.9/videos/350304693281225

Share This