(Foto d’archivio)

L’Asst di Vallecamonica, anche di fronte alla richiesta inoltrata domenica dalla Regione a tutti gli ospedali bresciani di riconvertire parte dei loro posti letto per accogliere malati di Covid, ha adottato specifiche misure di riorganizzazione dei reparti dell’Ospedale di Esine, mentre quello di Edolo rimane completamente Covid-free.

Ecco quindi che, oltre al Day hospital con 12 letti, nelle ultime ore sono stati trasformati la Pneumologia (20 posti) e circa la metà dei posti di Medicina interna, per assicurare le cure a 43 pazienti, di cui quattro sub-acuti e 39 acuti, attualmente ricoverati a Esine. A questi sono da aggiungere 6 pazienti con esigenze di terapia intensiva, che risulta al completo .

I rimanenti posti letto, di area medica e di area chirurgica – che sono circa 200 – sono ad oggi confermati nella loro destinazione a favore di pazienti non Covid, onde far fronte alle diverse necessità assistenziali.

Negli ultimi 45 giorni si sono registrati 71 ricoveri, 14 dimissioni dai reparti di degenza e 53 dimissioni dalle strutture di Pronto Soccorso. A tal proposito Asst tiene a precisare che il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Esine accetta pazienti sia con patologie Covid sia con altre e diverse esigenze di assistenza e cura; sussistendo necessità di ricovero, si provvede presso lo stesso Presidio, trasferendo, solo nei casi di necessità, la gestione di parte dei pazienti non-Covid delle diverse branche specialistiche presso altri Ospedali individuati da Regione Lombardia come Ospedali Hub

Share This